fbpx

Perché addestrare un cane?

 

Il quesito ricorrente: Perché addestrare un cane?

Vi siete mai chiesti “Perché addestrare un cane?” A me capita spesso. La domanda apparentemente semplice e diretta prevede una risposta più articolata e con molte sfumature. Dare una risposta a questo quesito significa avere davanti a sé innumerevoli risposte possibili.

addestramento cani

Le aspettative danneggiano

Per trovare delle risposte esaustive a questa domanda che mi è stata avanzata numerose volte da proprietari di cani e clienti, mi sono messo nei loro panni. A parer mio la risposta potrebbe risultare semplice e lineare quanto la domanda: perché mi diverto e posso stare insieme al mio cane!

Per chi mi pone questa domanda non è così scontata questa risposta perché dietro certe richieste si nascondono spesso aspettative deluse, esigenze in continuo mutamento e molti altri aspetti.

Il vostro amico a quattro zampe nella quotidianità ha ricoperto un ruolo differente e sempre più importante: diventa un vero e proprio compagno di vita e avere aspettative deluse è frustrante.

Vi faccio alcuni piccoli esempi: “ Non voglio che il mio cane abbai ad altri cani”, “Vorrei che il mio cane andasse d’accordo con tutti gli altri cani”, “Non gioca con la pallina”, “Il mio setter non ritorna al mio richiamo”. Si tratta di esigenze che nella maggior parte dei casi ci fanno dimenticare la vera natura del cane. Nonostante si tratti di un animale sociale, non dobbiamo confonderlo con un bambino né tantomeno con un uomo; dobbiamo ricordarci sempre che abbiamo di fronte un cane e in quanto tale deve essere trattato e considerato per la sua vera natura. Avrà sempre un suo pensiero proprio, un modo di vedere e vivere gli eventi differente dal nostro.

A parer mio questo è il punto centrale per poter comprendere perché addestrare un cane!

Il rispetto della diversità

Prima di essere un istruttore cinofilo (addestratore, educatore, rieducatore) sono io stesso un proprietario e come tale vivo il mio amico a 360° senza se e senza ma.

Partendo da questo approccio l’addestramento risulta solo un insegnamento di comportamenti che aiutano il cane ad inserirsi correttamente nella società ma con un valore aggiunto: l’adattamento della diversità nel contesto in cui viviamo!

Essere socievole non vuol dire andare d’accordo con tutti, un beagle non potrà non tirare al guinzaglio, un maremmano non eseguirà un terra perfetto a comando, un pastore tedesco rimarrà sempre appiccicato al proprietario, un border collie quando vedrà un soggetto in lontananza si preparerà nella sua caratteristica postura: è la natura e l’uomo non la può cambiare!

Quindi addestrare un cane significa educarlo a ciò che sa già fare e non a ciò che vorremmo facesse.

Print Friendly, PDF & Email
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button