fbpx
adozione cuccioli o acquisto

MEGLIO L’ADOZIONE CUCCIOLI O IL LORO ACQUISTO? FACCIAMO CHIAREZZA

Rispondo con questo articolo a una domanda che mi viene fatta spesso in merito all’adozione cuccioli o al loro acquisto. Dato che il Natale è alle porte, da educatore cinofilo vorrei spendere queste poche righe per dare un senso all’adozione di un cucciolo.

adozione cuccioli o acquisto

CHIEDITI PERCHÉ L’ADOZIONE CUCCIOLI

L’adozione cani è un pensiero che viene ad ogni persona almeno una volta nella vita. Bisogna però pensare una cosa: sarò il proprietario giusto e lui sarà il cucciolo giusto per me?

Nessuno può rispondere a questa domanda se non dopo un’analisi accurata dei pro e dei contri dell’adozione cuccioli. Certamente l’adozione cuccioli è un’azione che si compie una volta, ma che ci accompagnerà per tutta la vita: bisogna essere convinti e acquisire la consapevolezza che un cane sarà con noi per sempre e che dipenderà totalmente da noi.

 

SCEGLIERE IL CANILE

Non esiste una risposta unica, né scontata: la scelta dipende molto da persona a persona.

Partiamo dall’acquisto del cagnolino in allevamento.

L’allevamento deve essere intanto riconosciuto dagli enti preposti e andrebbe sempre visionato il luogo dove si adotta il cucciolo, per avere una visione degli spazi e del modo in cui viene cresciuto. Dovrebbe essere sinonimo di garanzia, anche se purtroppo non è sempre vero: molte persone, pur di avere il cane dei propri sogni, spendono cifre irrisorie per poi avere dei problemi in seguito. L’allevamento, parlo di quelli professionali, ha tutto l’interesse nel trattare bene i propri cani e nel selezionare la famiglia nella quale essi finiranno.

L’adozione cuccioli non si deve fermare solo all’aspetto esteriore dell’animale: questa è solo una minima parte. Tutti i cani di razza sono nati per adempiere a un lavoro specifico e per tal motivo devono essere selezionati secondo il principio di morfo-funzionalità, ovvero l’aspetto estetico e il carattere sono funzionali al compito assegnato.

L’allevamento non è solo un posto dove si adottano cuccioli, ma anche dove si viene consigliati e guidati nella scelta giusta, un servizio utile e necessario per non incappare in errori. L’adozione del cucciolo deve partire dalla spiegazione delle caratteristiche di razza, del lavoro per il quale il cane è stato selezionato e del carattere che ne consegue: non tutti i cani sono adatti a tutte le persone, sfatiamo questo mito.

L’adozione cuccioli è un momento nel quale si deve entrare in possesso di tutte le informazioni per renderlo fantastico e unico. È inutile adottare un border collie se si è un po’ pigri e viceversa se si è sportivi non si adotterà un basset hound.

Cerchiamo di rimanere lontani dalla rappresentazione unilaterale “adotto un cucciolo di tal razza perché mi piace”: il cane e la famiglia si devono incastrare perfettamente come un puzzle, l’aspetto estetico in realtà è la componente meno importante di tutto questo processo.

L’allevamento è un’attività commerciale che vende cuccioli per preservare le caratteristiche essenziali di una razza, quindi l’allevatore deve conoscerla perfettamente.

Questo lavoro non conosce feste, riposo o altro, perché totalmente guidato dalla passione di persone che svolgono un’attività per una nobile causa: mantenere le caratteristiche di una razza.

 

SCEGLIERE L’ALLEVAMENTO

D’altra parte, se non si è consapevoli del fatto che un lavoro deve essere adeguatamente retribuito e se non si hanno particolari necessità o gusti, si può pensare all’adozione in canile.

Certo, l’adozione cuccioli è più complicata, però si compie anche un atto d’amore evitando che dei cagnolini permangono per troppo tempo in un box.

In canile ci sono i volontari che garantiscono lo sviluppo comportamentale dei cuccioli al posto dell’allevatore. La consapevolezza in canile deve essere maggiore, non si può sbagliare e il processo di adozione cuccioli deve essere ancora più attento.

Possibilmente l’adozione cuccioli in canile potrebbe interessare cani che sono stati abbandonati o addirittura trovati senza la mamma, e che quindi hanno bisogno di cure amorevoli e di essere protetti per tutta la loro crescita, per la salvaguardia del loro bagaglio caratteriale.

Ovviamente il concetto di morfo-funzionalità nell’adozione cuccioli in canile non è contemplato perché saranno cagnolini fantasia: non sono però di serie B e, a modo loro, possono essere comunque bellissimi.

 

COSA FARE QUINDI?

Le dinamiche dell’adozione cani in canile o in allevamento sono sicuramente diverse e non mi riferisco soltanto al prezzo del cane, ma all’approccio diverso delle due strutture.

La prima cosa che consiglio di fare, nel dubbio, è di affiancarvi a un educatore cinofilo che con professionalità e obiettività vi può guidare alla scelta giusta.

I parametri che egli deve considerare per l’adozione cuccioli sono:

  • Tipo di famiglia: sportiva oppure no;
  • Membri della famiglia: da quante persone è composta. Non dimentichiamoci che il cane è un impegno e, a causa dei ritmi odierni, non può essere gestito in maniera tranquilla da una persona sola, tutta la famiglia in modo diverso deve contribuire;
  • Bambini: non è vero che tutti i cani sono adatti ai bambini, anzi. È utile che l’educatore vi guidi verso un soggetto di razza e non che si amalgami bene con l’impegno di uno o più figli;
  • L’età del cucciolo: l’adozione cuccioli può essere svolta con soggetti di due mesi, ma anche di sei o otto. Cosa cambia? Tutto, direi! Un cucciolo di due mesi dipende totalmente dalle cure del proprietario mentre un cucciolo di sei mesi, o più, rimane un po’ più indipendente. Un cucciolo di sei mesi non è adulto, ma sicuramente può stare qualche ora da solo e nella gestione quotidiana renderci un po’ più liberi.

 

Un professionista in educazione e consulenza può certamente aiutarvi nella adozione cuccioli, che è un momento magico per tutta la famiglia ma anche di grande responsabilità.

Adottare un cane è un processo lungo, talvolta difficile, perché ci si chiede sempre se è la cosa giusta oppure no, ma è anche tanto bello ed emozionante entrare nell’ottica che possiamo unire la nostra vita a quella di un’anima pura che ci regalerà attimi di vita stupendi.

Un cane apre la mente alla cura, all’amore e alla comunicazione diversa.

Print Friendly, PDF & Email
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Call Now Button